Archive for the ‘sfiga’ Category

ma quanto urla ‘sto Munch!!

marzo 27, 2009

44934_l1tempo fa, qualcuno lo ricorderà, scrissi un post sull’Urlo di Munch, tra il serio e il faceto, così tanto per dar sfogo a certi comportamenti repressivi tipici del mondo scolastico di qualche decennio fa.

Non l’avessi mai fatto! Da un certo periodo, forse a seguito di un film, uno sceneggiato o semplicemente perchè è stato affrontato questo argomento nel programma scolastico, ho un cospicuo numero di lettori giornalieri su questo argomento.

Chi si scandalizza, chi si offende, chi insulta, chi si incazza…molti rimangono irritati dalla mia controtendenza: la grandezza dell’Urlo di Munch è infatti per me una emerita montatura.

Non è un bel quadro, tutt’altro, sotto tutti gli aspetti ma tutti lo esaltano affidando a quest’opera significati forse azzardati. Si dice che sia l’emblema della mancanza di comunicazione umanitaria, l’indifferenza a livello planetario tra i popoli e anche sulla miseria e la crudeltà della guerra, queste ultime vere e proprie pippe mentali perchè del tutto infondate in quanto realizzato prima delle guerre mondiali.

E se pure fosse così, simbolicamente per me tutto ciò è rappresentato con molta ingenuità da Munch e se vogliamo dirla tutta appare anche scopiazzato da alcune opere di Van Gogh.

Molta notorietà tra l’altro questo quadro l’ha ottenuta grazie ai ripetuti furti che ha subito nel tempo tanto che molti conoscono solo questa tela dell’artista senza sapere che Munch ha realizzato dei quadri bellissimi come il suo autoritratto o “La giovane donna sulla spiaggia”, “Il bacio”, “La bambina malata”, “Madonna”, “Morte della mamma”, “Danza della vita” ed altri ancora.

Tutti bellissimi quadri sull’amore e il dolore, sulla morte e sulla vita che in molti non conoscono perchè nessuno ha mai tentato di rubarli.

Avrei ancora molte altre cose da dire sul tema ma mi sono già dilungato abbastanza, pertanto, concludo qui la mia riflessione ma non senza prima insistere nel dire che l’Urlo di Munch è la sua opera peggiore sia come messaggio “sublimale” sia come tecnica pittorica, e ampiamente scopiazzata da Van Gogh.

Annunci

Freddie Mercury, un sipario mai più riaperto

maggio 15, 2008

l’altro giorno sono inciampato casualmente su MTV Gold, un canale che, come tutti saprete o potete facilmente intuire, trasmette vecchi video musicali intervallati da dosi massicce di pubblicità, praticamente ogni due video ti devi sorbire un bombardamento di stronzate.

Vabbeh, faccio finta di niente perchè ciò di cui voglio parlare è la tristezza-nostalgia e il rimpianto ancora profondo per uno dei gruppi musicali più significativi ed incisivi di sempre, dopo i Rolling e i Beatles naturalmente: i Queen.

Trasmettevano appunto una filmografia di tutti i loro successi e vi giuro sono rimasto incollato allo schermo e col volume a palla dal primo all’ultimo clip non solo per la bellezza delle loro canzoni ma anche per il magnetismo (da morto, figuriamoci da vivo!!) che quel grande personaggio trasmetteva e ancora sa trasmettere a chi lo ascolta: Freddie Mercury.

Bucava lo schermo come si suol dire e riempiva da solo lo spettacolo, il palco. Non a caso, una volta morto, i Queen non sono più esistiti musicalmente parlando e quel sipario non si è più riaperto.

Ma quella sera non poteva andarsene al cinema??????

l’uomo può essere stronzo ma mai puttano!!

marzo 13, 2008

50734_l1.jpg 

“lei è una gran puttana e tu uno stronzo!”, classica frase che sono sicuro era già in voga ai tempi degli antichi romani.

Così venivano e vengono di solito liquidati mariti o fidanzati dopo essere stati scoperti dalle loro partner.

Mi chiedo e vi chiedo: ma perchè l’uomo è “solo” stronzo e la sua amante è “molto” puttana?”

Sesso forte e sesso debole (debole?), indistintamente, anzichè cercare di capire dove si è sbagliato e cercare di rimediare, reagiscono con rabbia ed odio. L’affetto, l’amore, sono ora rancore, risentimento, ostilità, astio, livore, in alcuni casi anche violenza!

Le cause di una separazione, anche se drammatiche e generate da comportamenti sleali (corna o altro), non devono snaturare i propri valori e sentimenti ma stimolare sè stessi (vittima o carnefice) in una riflessione che porti a comprendere che niente è eterno e accettare le cose e le persone per quello che sono.

Le donne in genere si scagliano contro colei che s’è rubato il suo partner, l’uomo contro la sua (ex) partner. E se invece se la prendessero con loro stessi?

Saper voltare pagina è anche un fatto di maturità ed intelligenza e poi anche gli uomini sono puttani, dei gran puttani, credetemi!

Non so che fine abbia fatto la mia prima moglie ma se la becco so’ botte da orbi 😉

la grande fuga, si salvi chi può!!

febbraio 29, 2008

 50025_l.jpg

eccoci qua pronti ad abbandonare qualsiasi postazione di lavoro per proiettarci ovunque ci sia aria diversa….il tempo è così così ma una passeggiata lungo le nostre spiagge deserte o le piste da sci sovraffollate o anche una cenetta tra amici tra le mura di casa, non possiamo non concedercela! Basta saper scegliere!

Ogni fine settimana, esasperati dalla routine giornaliera e dalle incapacità e incompetenze dei capi, ci chiudiamo tutte le porte alle spalle e in un fuggi fuggi totale saliamo sulle nostre scialuppe di salvezza per remare lontano, non importa dove, basta che sia lontano dove neanche Pippo Baudo può raggiungerci.

E se ci sarà il sole ci si sbragherà sulla spiaggia, se pioverà ci stringeremo attorno al camino e se il cielo sarà solo coperto una bella passeggiata non ce la toglie nessuno!

Che andassero tutti a quel paese ‘ste zucche saccenti dei nostri capi!!

Ma io che sono uno di loro….’n do’ vado????

gli amanti, le vere vittime di San Valentino

febbraio 12, 2008

47488_l.jpg 

cosa faremmo senza ricorrenze da festeggiare?

Senza  San Valentino, per esempio, universalmente riconosciuta ed acclamata come festa del “volemose bene” ad ogni costo, cosa faremmo????

Già un paio di settimane prima del 14 febbraio si comincia con la terrificante kermesse delle banalità con messaggi pubblicitari, sondaggi giornalistici, offerte di cuoricini ad ogni vetrina, dolci e cioccolatini a forma di cuore, composizioni floreali.

Tutti non lo sopportiamo ma guai a schivarlo perchè si rischia di non essere alla pari del vicino di casa, dell’amico, del collega.

Hai visto che mazzo di fiori ha regalato alla moglie il macellaio??” gridò al marito prima di farlo a fette.

Siamo tutti vittime predestinate e rassegnate…tocca farlo e basta.

Ma le vere vittime sacrificali del 14 febbraio, più di tutte le altre ricorrenze dell’anno, sono gli amanti.

Riunioni fino a tardi, ingorghi stradali, guasto alla macchina, l’autobus che non passa, il vecchio amico che non vedevo da anni, il ritardo del treno, e perfino la “crisi esistenziale”. Non c’è scusa che tenga, a San Valentino non si può sgarrare!

“Amo’, stasera ‘o sai…..” e a cellulari rigorosamente spenti anche agli amanti non resta che festeggiarlo col …..marito o la moglie!!!!

Quindi, tenetevi forte!!!! Buon San Valentino a tutti!!!

2008, odissea nello strazio

febbraio 1, 2008

47192_m.jpg 

gli anni bisestili, è risaputo, sono anni difficili e spesso portano anche jella.

Se qualcuno avesse avuto qualche dubbio in proposito penso che già in questo primo mese si sia potuto rendere conto di quanto sia vicino alla verità questo pregiudizio.

Al Governo sono andati tutti a casa (finalmente o purtroppo?) e con molta probabilità presto toccherà a tutti noi sorbirci, un giorno sì e l’altro pure, tribune politiche, manifestazioni di piazza, volantinaggi, incursioni televisive a raffica, sondaggi, interviste e al contrario non poter vedere film come il Caimano di Nanni Moretti.

E se a qualcuno non bastasse, costui potrà stare tranquillo perchè dosi massicce di “maanoicheccefrega? arriveranno dagli Stati Uniti d’America. Obama o Hillary?

Assisteremo poi alla telenovela da Grandhotel (esiste ancora?) tra Sarko e la Bruni che secondo me divorzieranno prima di sposarsi.

E l’Alitalia che fine farà?

E chi vincerà il Grande Fratello?

Per fortuna che Maradona ha chiesto scusa agli inglesi per il celeberrimo gol di mano con cui rapinò all’Inghilterra il Mondiale dell’ 86.

Ma soprattutto fra qualche giorno assisteremo all’evento dell’anno, bisestile o meno che sia, che nessuno può fermare: Sanremo!

a volte non resta che sperare che rinevichi

dicembre 4, 2007

47353_l1.jpg 

a volte si incontrano persone che già dopo una sola stretta di mano ti conquistano entrando prepotentemente nella tua vita. L’hai conosciuta in quell’istante eppure ti sembra di conoscerla da sempre.

Un sorriso o uno sguardo particolari fanno poi il resto.

Ed il “resto” può rivelarsi idillio e magia, spesso ce ne innamoriamo salvo poi pentirsene o gioirne…..

Una stretta di mano può rivelarsi, come scrivevo nel precedente post, un gesto di saluto non voluto ma, come alcuni di voi giustamente hanno fatto notare, a volte può rivelarsi una sorpresa da cambiarti la vita.

E un pò quello che tutti noi sogniamo ogni giorno, fin da adolescenti, e a molti capita sul serio.

Il difficile arriva quando ci si accorge di essere caduti in errore e allora ci si chiede come possa essere successo.

Fissi quella persona e ti chiedi: ma come ha potuto?

Come un pupazzo di neve al sole, si è sciolto nel nulla lasciando attorno soltanto una pozza d’acqua che presto evaporerà anch’essa insieme all’amore, al rispetto, alla stima che in quel pupazzo avevi riposto.

A volte non resta che sperare che rinevichi….

i tacchini non ringraziano, i polli sì e gli abbacchietti….

ottobre 23, 2007

47046_l.jpg 

l’animale al mondo più sfigato che esista credo sia, senza ombra di dubbio, il tacchino!

Solo lo gnu, mucchetta vallespluga, se la batte per il trofeo degli animali più sfigati. Si parli dell’Isola di Pasqua o di Tutankamon o dell’invenzione della locomotiva, scommetteteci che si vedrà sempre un leone rincorrere il suo piatto preferito: lo gnu.

Negli Stati Uniti of America fra pochi giorni sarà il temutissimo giorno del Ringraziamento e milioni e milioni di tacchini verranno spennati e fatti arrosto senza pietà. Una strage.

Gli abbacchietti sono ancora in viaggio…..ma la Pasqua li attende.

E i polli tirano un sospiro di sollievo per non essere nati tacchini o abbacchi, ringraziano anche, ma non sanno cosa li aspetta….Natale è dietro l’angolo.

Che polli!

ps: vegetariani, voi valete!!