Stato, Chiesa e Mafia: i promessi sposi di Corleone

al clima caldo e balneare di questo periodo non potevo non accalorarmi seguendo con disgusto l’ennesima ipocrisia ed ambiguità da parte di chi dovrebbe, al contrario, esserne il peggior nemico, la Chiesa, e di chi dovrebbe esserne, sempre al contrario, il miglior amico, la Mafia.

A Corleone, località conosciuta in tutto il mondo per le sue “amenità”, ha avuto luogo l’ultimo (ma solo in ordine di tempo) ciack, ma non è un film, sul matrimonio tra due rampolli di “buona famiglia” che il sindaco, rappresentante dello Stato, ha definito “due cittadini come gli altri che vanno rispettati”.

Due bravi ragazzi insomma che però non si sono mai dissociati dai delitti commessi dai propri parenti e che anzi hanno salutato e ringraziato il papà, assente per cause “fortuite”.

Davanti all’Immacolata e ad un crocefisso dal quale Gesù, se non ci fosse stato inchiodato, sarebbe sceso volentieri per non assistere ad una sketch così indegno, sono stati giustamente ed amorevolmente uniti in matrimonio religioso accompagnati da inni e canti e brani del “Cantico dei cantici” e del “Vangelo” di Matteo.

E dopo comunioni a profusione per la purificazione dell’anima di decine di comparse contrite dal dolore di aver peccato, champagne per tutti per mandar giù l’ostia che era andata di traverso a molti.

Un quadretto commovente veramente.

A mia moglie, che ha sposato me che sono un divorziato, è negata la comunione e un mese fa non ha avuto l’autorizzazione, sempre per la stessa ragione, a poter fare da madrina al battesimo di un neonato.

26 Risposte to “Stato, Chiesa e Mafia: i promessi sposi di Corleone”

  1. Twister Says:

    «Ci auguriamo che Lucia Riina e il marito Vincenzo Bellomo, segnalato nei pizzini ritrovati nel covo di Provenzano, siano consapevoli che la loro nuova famiglia si fonda sul dolore inferto a centinaia di altre famiglie di familiari delle vittime della mafia Siamo però certi che una famiglia fondata su quanto sopra non potrà mai trovare pace»

    Leggendo queste parole sul corriere stamane, ho avuto un senso di disprezzo per questa “gioia” blasfema ed ipocrita! Motivata da amore “vero”, e mi ha fatto turbinare di più questa frase del frate che ha celebrato il ritio :”Vi siete mai chiesti se sta soffrendo?” Io mi chiedo… Si sono mai chiesti, quanto soffrono giorno dopo giorno tutti i familiari delle vittime che la mafia, la sicilia, la legge ha “AMMAZZATO?”

  2. Miskappa Says:

    Manco per un paio di giorni e tu scrivi come un matto. Mo mi devo mettere in pari. La chiesa è maestra indiscussa di ipocrisia, il tuo post aggiunge un sostanzioso tassello al mosaico di brutture che da sempre la contraddinstinguono.
    A dopo…

    P.S. anche a me è accaduta la stessa cosa di tua moglie. Che dire? Me ne sono fatta dna ragione. Mia nipote ha senz’altro una matrina più “degna” ora….

  3. lisa72 Says:

    .. e se ti racconto che quando mi sono sposata io una coppia ha rischiato di non ricevere dal prete il nulla osta al matrimonio perchè i due si era già sposati in Comune: lui Carabiniere e lei studente avevano solo quel sistema per riavvicinarsi.. e vivevano comunque in 2 case distinte aspettando il matrimonio in Chiesa.. hanno penato tantissimo perchè il prete era intenzinato persino a scomunicarli…..
    Mi associo al tuo disgusto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un abbraccio, Lisa

  4. Uyulala Says:

    Se cominciassero un po’ tutti a infischiarsene degli anatemi cattolici, forse la chiesa non avrebbe tanto potere e forse i matrimoni come quello di cui tu parli si mostrerebbero per quello che sono. Volendo proprio andare a cercare nel vangelo, mi sovviene dalla mia lontana memoria di ex (MOLTO ex) cattolica, l’uso della locuzione “sepolcri imbiancati”. Mah, chissà chi mai avrà usato questo gentile epiteto?

    Per quanto riguarda tua moglie, mi dispiace molto per lei perché immagino che per lei fosse importante, ma personalmente credo che la scelta più in linea con il vangelo l’abbia già fatta nel momento in cui ha fatto una scelta d’amore e non di facciata.

  5. Eva Says:

    …avrei così tanto da dire che le idee mi implodono nel cervello. Troppi aneddoti, ricordi, dejavù, rabbia, impotenza, rabbia, guance morse per far silenzio, rabbia. Ormai sono arrivata alla conclusione che quello tra mafia e chiesa sia un connubbio inscindibile. Per quanto riguarda i tanto discutibili “divieti”, mia cugina ha omesso che convivo con il mio compagno per avermi come testimone di nozze….

    http://unavitaquasinormaleanzi2.blogspot.com

  6. Nausicaa Says:

    E’ assurdo, schifo è l’unica parola che mi viene in mente!

  7. Twister Says:

    sveglia!!!

  8. emma Says:

    fichi marcissimi, architè.
    secchi e marci.

  9. newyorker Says:

    siamo tutti d’accordo, quindi, sarebbe retorica pura se rispondessi singolarmente…aspettiamo qualche bastian contrario che ci risvegli da questo torpore balneare

  10. Twister Says:

    arriva Carla?

  11. Vin Says:

    Non sono d’accordo!!
    A prescindere non lo sono!!
    Due giovani nel fior fiore della loro età, hanno diritto alla loro festa di matrimonio, celebrata in chiesa ed in pompa magna!!
    Siete insensibili all’amore di questi giovani e delle loro famiglie che accorrono a festeggiarli come Dio comanda, d’altronde sono cristiani osservanti!!
    Ma porca puttana, non vi siete accorti che questo è un mondo fasullo a cominciare dalle dottrine religiose, continuando con i governi e per finire a noi poveri stupidi che li seguiamo!!😦

  12. newyorker Says:

    vin, non posso prenderti sul serio…sei andato anche fuori tema😉

  13. melania Says:

    Sono ovviamente d’accordo e l’ipocrisia mi manda in bestia.
    Anche io non ho avuto il nulla osta per poter battezzare la figlia della mia migliore amica perché non sono sposata in chiesa.

  14. Roberta Says:

    anch’io sposata con un divorziato non posso fare la comunione…

  15. ilnamibiano Says:

    l’amore ai tempi della mafia…

  16. nelsoncocker Says:

    ahahhahah daiiiiiiii è ridicolo!

  17. ilnamibiano Says:

    ma oggi chi ha avuto il piacere di assistere ai titoli di Studio Aperto? Si parlava delle centinaia di lettere di complimenti che Totò Riina riceverebbe in carcere da gente di ogni parte d’Italia. Insomma stiamo messi maluccio a quanto pare.

  18. newyorker Says:

    melania, chi ha fede a volte tentenna quando si trova di fronte porte chiuse che dovrebbero essere spalancate….c’è, come mia moglie, chi ci soffre veramente….
    roberta, sono del parere che chi ne sente veramente il bisogno può sbattersene di quello che dice la Chiesa e agire secondo coscienza, il rapporto con Dio deve essere diretto senza intermediari bigotti
    adricocker, sì è ridicolo ma molta gente ci sta male veramente
    namibiano, la mafia è molto più temuta e riverita di quanto si possa immaginare…è anche potente e i politici lo sanno e ne approfittano per proteggerla in cambio di voti, i nomi li conosciamo tutti.

  19. luca78 Says:

    se uno della famiglia ha commesso errori nella sua vita non ne deve pagare anche la figlia e cmq la legge è uguale per tutti a modo suo come ben sapete tutti e non facciamo gli gnorri ok?lei non ha nessuna colpa quindi è giusto il loro matrimonio e gli faccio tanti auguri visto che i matrimoni calano e i divorzi aumentano

  20. burberry Says:

    Io non sono d’accordo. Una voce fuori campo? Forse, ma dalle vostre affermazioni si deduce che la Chiesa e la Mafia sono un tutt’uno! Mi dissocio totalmente!
    Credo nella Chiesa e nell’opera indiscutibile che attua nel mondo di oggi, di ieri, di sempre! Per quanto sia fatta di uomini che talora sbagliano, come del resto sbagliamo noi!

  21. newyorker Says:

    quando le persone mi lasciano commenti senza leggere ciò che scrivo più che irritarmi mi tolgono la voglia di risponder loro…..faccio un’eccezione…

    luca, ti rispondo con un copia incolla di un periodo che forse ti sarà sfuggito alla lettura: Due bravi ragazzi insomma che però non si sono mai dissociati dai delitti commessi dai propri parenti e che anzi hanno salutato e ringraziato il papà, assente per cause “fortuite”. Penso che sia esaustiva come risposta.
    burberry, anche per te vale quanto scritto in premessa, non ho detto che Mafia e Chiesa siano un tutt’uno ma che in questo caso si sono dimostrate entrambe ipocrite ed opportuniste. Se credi poi nella Chiesa di ieri, oggi e domani allora credi anche alla caccia alle streghe? anche alla condanna a morte di Giordano Bruno? anche alla conservazione in una chiesa romana del corpo di un assassino? anche per aver unito in matrimonio brigatisti rossi? anche per….

  22. burberry Says:

    Anche tu forse non leggi bene quello che scrivo io. Ho letto e riletto quanto hai scritto e il mio commento era in riposta alle VOSTRE riflessioni, non tanto al tuo scritto!

  23. burberry Says:

    Grazie cmq della risposta. L’aspettavo da tempo.

  24. corleone Says:

    Newyorker prima di scrivere cazzate, perchè ne hai già scritte tante è meglio che invece di ascoltare le michiate che hanno scritto i giornali , forse dovevi essere presente… e cmq non giudicare ma giudicati da solo….

  25. newyorker Says:

    chi si celerà dietro questo nome? il papa o il padrino?

  26. pankrà Says:

    1) che colpa ne hanno loro del male fatto da un genitore? mi sembra che la gente venga battezzata per un presunto peccato commesso da un presunto progenitore dell’umanità…

    2) come ha detto + di una persona: fregatevene della chiesa, se siete puri di cuore e ci credete veramente queste cose materialistiche non dovrebbero sfiorarvi, la chiesa è un potere usurpato che si sono dati negli anni, quindi uomini (di chiesa) che hanno rapporti con uomini (di mafia) non è niente di scandaloso, è l’essere umano.

    3) vi siete mai chiesti perché il papa parla di mafia solo quando ci sono avvenimenti straordinari? mah… e c’è ancora chi difende il vaticano! andate in miniera, così imparerete davvero ad amare Dio, ammesso che esista

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: