due amici, una chitarra e uno spinello

46944_l1.jpg 

“che belloooo, due amici una chitarra e uno spinellooooo…” mitica ed indimenticabile canzone di Stefano Rosso degli anni ’70 (consiglio i più giovani di ascoltarla, con internet è facile).

A quei tempi si “sballava” con uno spinello, pensate un pò, oppure mettendo di nascosto una pasticca di non so che nella coca-cola dell’amica.

Leggende metropolitane perchè a quell’epoca frequentavo assiduamente sia il Piper ( al Salario) che il Titan (al Trionfale) e di spinelli ne giravano veramente pochi, coca e altro manco l’ombra.

Si beveva a garganella il tropical (latte e menta) e solo qualcuno, un pò fuori di testa o per mettersi in mostra, si arrotolova la classica erbetta nella cartina e tutto finiva lì.

Non ci crederete ma non ho mai fumato uno spinello, manco una tirata, non mi ha mai attratto anche se pieno di problemi come tutti gli adoloscenti di allora e di oggi ed, anzi, chi ne faceva uso smodato, esagerato, mi stava abbondantemente sulle palle ma non perchè era un “trasghessore” ma solo perchè dimostrava di essere un rifiuto, un vigliacco che, professandosi vittima del sistema (ricordate quanto andava di moda questa parola?), protestava fumandosi ‘no spinello.

Oggi, il discorso si è fatto invece molto serio e uno dei posti più pericolosi è la scuola, incredibile ma vero.

Quando mio figlio andava alle medie e poi al liceo Tasso ero più preoccupato di quando andava in discoteca o alle feste di amici.

E’ proprio un mondo che va ……in fumo.

38 Risposte to “due amici, una chitarra e uno spinello”

  1. animapunk Says:

    pensa che a me non è nemmeno mai capitato che lo offrissero…..vabbè che uscivo poco….adesso hai ragione, è proprio a scuola che girano, li fumano nei bagni, li spacciano dentro e fuori….

  2. Miskappa Says:

    Bentornato! Fai esattamente come facevo io quando andavo a scuola: mi prendevo sempre di festa il giorno del rientro, era una vera goduria.
    Le canne me le sono sempre fatte consapevolmente. Quella di vittima del sistema è una cazzata, sono innocue e fanno meno male di un bicchiere di vino e ti fai pure un sacco di risate. Per le droghe pesanti il discorso è ben diverso, e lì il sistema c’entra e come. Soprattutto negli anni di Stefano Rosso. Ah quella canzone!!!!

  3. roselia Says:

    Bentornato! come te, anch’io mai fumato uno spinello, neanche una “nota”, e penso ad Attila che frequenta le medie, spero che almeno me ne parli apertamente quando sarà il momento… (e mi auguro che passi un bel po’ di tempo!)😯

  4. lisa72 Says:

    Ciao carissimo, tutto bene sì🙂 Tu?
    Anche io non ho mai fumato uno spinello né provato altro e mi auguro che quando sarà il momento in cui i miei figli dovranno scegliere cosa fare abbiano avuto sufficienti informazioni da me, mio marito, la scuola e chiunque altro per prendere una decisione in tutta coscienza e soprattutto consapevoli di cosa potrebbe accadere.. sarei molto preoccupata se provassero solo per imitazione😦
    Un carissimo abbraccio, Lisa

  5. wood Says:

    LO SLOGAN AL LICEO ERA:” FUMA BENE FUMA SANO FUMA SOLO PAKISTANO!”….
    Ragazzi, ma non si puo’ vivere con quest’ansia! dipende anche molto da che famiglia si ha, e non ho nessun dubbio , caro Newyorker, leggendo i tuoi post, che tuo figlio è un ragazzo sano e se fumera’ sara’ per ridere come l’ho fatto io, senza conseguenze!
    STATE TRANQUI! la gioventu’ non è quella che ci fanno vedere in TV🙂

  6. Michela Says:

    Io l’ho provata, in “tarda età” e in un contesto dove non poteva essere accomunata con il chesballorega’.
    Ti dovessi dire. Meglio un paio di bicchieri di vino rosso. 😉

  7. newyorker Says:

    animapunk, a scuola di fumo
    miskappa, ahhhh quella canzone….ricordo un suo concerto gratuito a villa Panphili, c’era anche De Gregori…..che serata magica (ma senza spinelli!!!)
    roselia, argomento difficile da trattare con i figli in età scolastica…sempre a piccole dosi mi raccomando e senza drammatizzare
    lisa, ciao, qui tutto bene….anche per te vale la risposta che ho dato a roselia
    wood, sei sempre la solita! mio figlio infatti la pensa tale e quale a me e ciò mi rassicurò molto ai tempi del suo liceo…
    michela, brava, hai fatto centro…meglio due bicchieri di buon rosso (Stefano Rosso no?) ma solo due eh?

  8. brix63 Says:

    mai fumato, nè erba nè tabacco, mai ubriacata
    L’adolescenza ha avuto i suoi problemi come tutti, ma non ho mai cercato “aiuto” al di fuori di me stessa.
    Non credo che mia figlia si faccia trascinare dagli altri e quindi sto abbastanza tranquilla, ho fiducia in lei. So anche che se avesse un problema, di qualunque genere, me ne parlerebbe, come ha sempre fatto.
    Paradossalmente il fatto che lei sia Asperger ha influito molto sulla sua coscienza di sé, dei suoi limiti, certo, ma anche delle sue grandi capacità.

  9. ilgambero Says:

    Io ne ho fumate forse una decina, e ho smesso all’eta’ di diciannove anni per mia libera scelta. Mi faceva stare piu’ male che bene. Poi ho iniziato a provare pena, si’, davvero pena per coloro che continuano a farsele, anche alla mia eta’… e ho notato che tanti lo fanno per moda, per fighezza, per fare parte di un gruppo. Ancora oggi se te la offrono e dici di no ti guardano come se fossi un alieno, e posso assicurare che non scherzo.
    Personalmente, e penso che lo si e’ gia’ capito, provo una forte avversione per chi si fa le canne e, sottolineo, un sentimento di pena.

  10. melania Says:

    Ne ho fumato per anni, a dire il vero. Consapevolmente, come dice Anna. Si rideva e si stava insieme. E’ vero che alcuni miei amici sono cascati nelle droghe pesanti, vari li ho persi per strada (overdose o Aids) ma non credo che le due cose siano strettamente collegate.
    Ora, se mi capita, non dico di no. Ma non la cerco. ammetto di preferire, allo stato attuale, un bicchiere di buon vino.
    Mie figlie… sono convinta che hanno fumato e non negano. Mi dicono che però non gli piace. Ed è vero che gira per le scuole. Ma gira un po’ di tutto. E nelle discoteche anche molto di peggio. Io cerco di fare capire loro i rischi che possono correre. Con il fumo se ti beccano anche con modeste quantità ti rovinano la vita. Con le droghe pesanti te la rovini tu stesso con le tue mani.

    New… è bello rileggerti. Non sono stata al mare. Sono stata a… casa. Con le figlie. Ho cucinato. Ho avuto mal di testa e mal di gola. Il mare mi aspetta, ancora. Spero…

  11. lealidellafarfalla Says:

    Un volta da amici tra spinello e acciughe sotto pesto finii per svuotare il vassoio di acciughe che per me sono peggio di un droga, una tirava l’altra.
    Un saluto dal rientro da qualche giorno di ferie

  12. enrico Says:

    non avendo soldi, preferivo scroccare una Marlboro rossa. Si fumava Ms

  13. Pittrice Says:

    Mai fumato nemmeno una sigaretta, figuriamoci altro. Non tollero il fumo e chi fuma. In mia presenza nessuno fuma. Sarà perchè mia madre fumava 3 pacchetti al giorno, sarà perchè morta di tumore ai polmoni a 55 anni. Insomma, di fumo in casa mia e nella mia vita, non se ne parla. Nella modena bene, nei licei bene, la droga te la offrono nei corridoi, però.

  14. lisa72 Says:

    Lo so che non sei molto propenso a queste cose ma questa volta non ho potuto fare a meno di nominarti😉 mi perdoni? ^_^

  15. newyorker Says:

    bene, ora mi sento meglio, due spaghetti al pesto verde mi hanno rimesso in sesto….e posso rispondervi con piacere

    brix, quando sento un genitore che mi dice “ho fiducia in mio figlio” mi sento meglio e una botta di ottimismo mi tira su più di uno spinello
    gambero, sì pena, anch’io la provo ma ci sono due tipi di pena, la prima che ti dispiace e la seconda che non approvi, personalmente le provo entrambe…se poi vedo gente che fa uso di droghe pesanti beh…gli darei un sacco di botte
    melania, non finisci mai di sorprendermi….acqua cheta si dice a Roma….mi dispiace per i tuoi malesseri pasquali…spero tutto bene ora
    alifarfalla, mi è sembrata un’ottima alternativa😉
    enrico, già…ti ricordi quando si comprava un pacchetto di marlboro rosse da dieci al sabato prima di andare a divertirsi?
    pittrice, la offrono ovunque…ma Modena è una città ben…servita
    lisa, ti ringrazio e aggiungo che se dovessi anch’io stilare una top ten, ci saresti anche tu….ma non succederà mai😉

  16. Nausicaa Says:

    Mai fumato nulla, nemmeno sigarette…sl fumo passivo purtroppo

  17. bitunicode Says:

    io non commento..sono di parte!!!

  18. xeena Says:

    Ehi ehi Ehi quando c’ero io a sorvegliar scuola non fumava ne girava proprio niente, ero peggio di un pastore tedesco. Se la Provinz chiamasse ma quelli risparmiano e io cazzeggio coi miei lavoretti in nero e evado ma devo aspettar loro?! Ciao Roma!

  19. Elisa Says:

    Eccomi di nuovo qui!
    Al Piper? Ma dico WoW!
    io per fortuna sono andata ad una scuola pubblica, il Kennedy, sopra il ministero della pubblica istruzione (non sò se hai presente..) e là non ne girava di roba. Abbiamo sempre avuto un preside tiranno e mastino. Poi nella mia classe la più rivoluzionaria ero io che al massimo mi fumavo una sigaretta light.
    Un salutooo!

  20. newyorker Says:

    nausica, sai quante volte discuto coi colleghi pe’ sta storia del fumo passivo?? ora che posso permettermelo, alle riunioni non vado più se fumano….eppure esiste una legge che dovrebbe salvarci da questo malcostume….
    bitu, ne ero sicuro😉
    xeena, ciao Bozen (la settimana prossima sarò dalle tue parti), molte cose ci potremmo risparmiare se si facessero rispettare le leggi o la disciplina nelle scuole e, aggiungo, sarebbe anche bene riprendere l’educazione civica….
    elisa, ma che piacere rivederti!!!!ti pensavo dispersa ormai…conosco il Kennedy, era un mito allora, passava come il liceo pieno di belle liceali, un vivaio a cielo aperto di….un saluto e non sparire

  21. xeena Says:

    Vuol dire che il mio part-time verticale di dodici ore consecutive é spostato a giovedi perché c’era la Pasquetta di mezzo quindi mancavano i rifornimenti ma quanto se magna in Italia!!!!

  22. clio Says:

    Anch’io non ne ho mai fumato uno, e che mi è sempre sembrato di essere più trasgressiva se avevo pieno facoltà … Spero che mio figlio faccia uguale, ma chissà adesso le vittime del sistema si comportano diversamente.
    Spero che tu stia meglio
    Clio

  23. demi4jesus Says:

    Proprio vero Sig.N.Yorker…
    la scuola che forma e “informa” è in qualche modo pure “aforma”…niente è più “sotto controllo” e a volte le situazioni diventano ingestibili…
    E i giovani son sempre alla ricerca della “novità”… che tristesse!

  24. principasticcio Says:

    Ben tornato!
    E’ vero quello che dici. Ho amici che insegnano e confermano che nelle scuole girano spinelli.
    Io non ho mai fumato, nemmeno una sigaretta (anzi, al fumo delle sigarette sono proprio allergica… cominciano a lacrimarmi gli occhi!).

  25. bitunicode Says:

    scusate non riesco a stare zitto!
    ..OGGI..ADESSO….non so l’età media dei bloggari..ma avete cancellato gli anni 70??? per non parlare degli 80???
    lo spinello ..onestamente ..una FESSERIA….brava wood che è riuscita ad essere chiara come non potrò mai esserlo io perchè mi infervoro…
    perchè sentire parlare di PENA per chi si fa le canne..mi sembra abbastanza fuori luogo..essere preoccupato perchè ADESSO GIRANO GLI SPINELLI NELLE SCUOLE…. uyssignur ..e ve ne accorgete ADESSO???

  26. pourquoiécrivezvous Says:

    mi sa che siamo gli unici due a non aver mai “fumato” (io posso anche togliere le virgolette, dal momento che non ho mai fumato nemmeno una sigaretta) ; yeah!!!🙂

  27. demi4jesus Says:

    Anch’io anch’io… mai fumato neppure una sigaretta! Anch’io come princi allergica al fumo!

  28. jimbao Says:

    Mai assaggiato neanche un tiro di sigaretta. Ma già ai tempi del mio liceo la droga circolava tranquilla. Più che altro fumo e pasticche.
    Parlerò come mia nonna ma credo che alle nuove generazioni non vengano offerti sufficienti stimoli per “esaltarsi” con altro, in aggiunta al fatto che ora certe cose “fanno fashion”. E’ un discorso lungo e complesso che detto in maniera così sbrigativa sembra una stupidaggine.

  29. Oscar Ferrari Says:

    Eddai Niù, col tuo nick potevi almeno fare come Clinton e dire che ne hai fumata una ma non aspiravi

  30. nadiaflavio Says:

    Da pivelli ci facevamo dei cannoni anche con l’origano e poi tutta la notte a cazzeggiare su come condire pomodoro e mozzarella……………….

  31. nelsoncocker Says:

    Hai un figlio che andAVA al liceo????
    Ussignur! Ma quanto sei… adulto???
    Naaaaaaaa non ci credo!

  32. francesca Says:

    ciao! ben tornato! E’ stata una sorpresa, ero entrata per lasciarti un messaggio nel vecchio post! Mia figlia ha frequentato il Giulo Cesare, corso trieste, ed anch’io ero molto preoccupata…posso dirti che abbiamo sempre parlato a lungo e lei mi ha detto che non esiste ambiente dove non c’è qualcuno che si fuma la benedetta canna, ma esattamente come se fumasse una sigaretta e che è più frequente tra i fumatori. i ragazzi che non fumano raramente fumano lo spinello…
    Anch’io non ho mai provato e non mi manca certo quest’esperienza! Un abbraccio New

  33. pxarcobaleno Says:

    Mah…sinceramente ti capisco. E capisco l’apprensione di tutti i genitori. Quando anche un figlio non si affaccia al mondo delle droghe leggere è comunque difficile educarlo senza incidenti di percorso. Ma, detto tra noi, io uno spinellino ogni tanto non me lo nego. Solo erbetta…quelle 4/5 volte all’anno. Però ricordo che quando ero pischello ci ho dato dentro alla grande e se non sono mai passato oltre credo di dover ringraziare l’educazione ricevuta dai miei che mi ha permesso sempre di usare la testa anche facendo le cazzate. Come al solito sono gli eccessi a preoccuparmi. Tolte le cazzate, che restano tali anche se fatte una sola volta (perchè pericolosissime), per il resto credo che tutto possa essere sperimentato se si ha la testa sul collo e dei genitori di livello alle spalle.
    Ciao.
    Px.

  34. melania Says:

    Ammetto che sono in sintonia con Px.
    Notte New…

  35. newyorker Says:

    ma quanta bella gente!! buongiorno amici, noto con piacere che vi siete infervorati e dico con piacere perchè è proprio questo l’obiettivo di ciò che scrivo giorno dopo giorno: far discutere.
    Prima di passare a rispondervi uno per uno, come mia abitudine, voglio però mettere un paletto alla discussione e questo paletto è il commento di pxarcobaleno che dice: vanno bene gli spinelli ma con moderazione finchè si ha la testa sulle spalle e due genitori alle spalle.
    E sono d’accordo con lui ma attenzione perchè non tutti sono così “fortunati” ed è a costoro che è rivolto questo post.
    Dunque…vediamo di scambiare quattro chiacchere…

    xeena, la tavola è il luogo preferito per stare in allegria e scambiare quattro chiacchere, molti popoli stranieri ci invidiano questa nostra capacità di saper stare insieme in trattoria o pizzeria, se magna e come!!!
    clio, sto meglio ma solo un pochino…ci penso…sabato parto e passerò da lei..
    demi4, la ricerca delle novità è lo sport preferito dei giovani di ogni generazione…ai miei tempi la novità erano le sigarette e i cinema di varietà dove le donnine si spogliavano…ora sono altre le novità…ad ognuno le sue…resta però il fatto che a scuola gira troppa droga e non solo spinelli, provare per credere
    princi, bentrovata! ti giro la risposta che ho dato a demi4
    bitu!!!, confermo, provo pena per chi si fa le canne perchè così facendo dimostra di non essere primo abbastanza maturo di comprendonio e secondo di cercare un qualcosa di inesistente nell’aria come appunto il fumo, con questo voglio dire che ci si può divertire anche senza farsi uno spinello…ma, sottolineo, il più delle volte si fuma uno spinello per emulazione o per essere all’altezza dei compagni e questo denota una certa mancanza di intelligenza e parlo anche degli adulti…se permetti a me chi si comporta così fa pena al limite delle demenza. Poi ognuno fa come gli pare perchè ognuno è libero di farlo come me di poter esprimere il mio pensiero😉 perchè non scrivi un contro-post a favore dello spinello? vediamo che succede
    barbara, ma no, dai commenti non siamo soli ma molto ben accompagnati😉
    jimbao, ai miei tempi invece lo spinello proprio non circolava come non circolavano le sigarette al bagno…meglio, peggio? ognuno è libero di pensare l’una o l’altra cosa…non sono ancora un nonno ma negli anni ’60 davanti al Visconti c’era il fusajaro (lupini) e olivaro….mi facevo certe overdose di fusaje da paura!!! altro che spinelli insulsi
    oscar, sì e magari che andavo a puttane😉
    flavio, gli alltri si facevano i cannoni e poi a parlare di gnocche e gnocchi, questa era la mia vita di branco
    nelson, ma lo sanno tutti che ho i capelli bianchi!!!
    francesca, bentrovata! il Giulio Cesare è un’ottimo liceo ma al posto delle biro usano ormai gli spinelli, tua figlia ne è uscita appena in tempo
    pxarcobaleno, il tuo ragionamento mi sembra non faccia grinze, ti ho già risposto in premessa
    melania, questa volta per fortuna non mi soprendi😉

  36. bitunicode Says:

    arichitè dovrei scriverne anche uno sul vino, sulla grappa, sul caffè, sullo zucchero, sugli psicofarmaci, sulla plystation, sulla televisione…
    non ne sono capace!

  37. newyorker Says:

    bitù, nun fa er finto tonto….io ne parlo ogni giorno e tu puoi fare altrettanto…il fatto è che sei pigro….e te ne freghi, giusto?😉
    ps: e corri dietro alle ragazze!

  38. Twister Says:

    io non ho mai toccato una canna!!! e nemmeno i miei amici! mai mai…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: