a volte non resta che sperare che rinevichi

47353_l1.jpg 

a volte si incontrano persone che già dopo una sola stretta di mano ti conquistano entrando prepotentemente nella tua vita. L’hai conosciuta in quell’istante eppure ti sembra di conoscerla da sempre.

Un sorriso o uno sguardo particolari fanno poi il resto.

Ed il “resto” può rivelarsi idillio e magia, spesso ce ne innamoriamo salvo poi pentirsene o gioirne…..

Una stretta di mano può rivelarsi, come scrivevo nel precedente post, un gesto di saluto non voluto ma, come alcuni di voi giustamente hanno fatto notare, a volte può rivelarsi una sorpresa da cambiarti la vita.

E un pò quello che tutti noi sogniamo ogni giorno, fin da adolescenti, e a molti capita sul serio.

Il difficile arriva quando ci si accorge di essere caduti in errore e allora ci si chiede come possa essere successo.

Fissi quella persona e ti chiedi: ma come ha potuto?

Come un pupazzo di neve al sole, si è sciolto nel nulla lasciando attorno soltanto una pozza d’acqua che presto evaporerà anch’essa insieme all’amore, al rispetto, alla stima che in quel pupazzo avevi riposto.

A volte non resta che sperare che rinevichi….

33 Risposte to “a volte non resta che sperare che rinevichi”

  1. raphaela2 Says:

    evviva la neve…..

  2. Lisa72 Says:

    Bella l’immagine “A volte non resta che sperare che rinevichi….”: c’è tutto il desiderio per quell’effimero pupazzo fatto di niente ma, a quanto pare, capace di regale, amche se per poco, così tanto… ^-^
    Buona giornata, Lisa

  3. Guido Says:

    ricade la neve e, a volte, si ricade in errore…e allora deve rinevicare…

  4. uneromaineaparis Says:

    già, meno male che la neve si scioglie al primo sole e cosi’ ci si accorge subito dello sbaglio…
    quando è prevista la partenza, newyo’? a proposito, poi non mi hai più detto cosa ti piace di newyork …

  5. patricia Says:

    Concordo con uneromainaparis!
    Meglio subito che dopo anni!

  6. newyorker Says:

    ciao a tutti!!!
    raphaela, viva la neve ma solo se ben attrezzati….
    lisa72, l’importante e non finire fuori strada
    guido, senza neve addio….settimane bianche
    barbarà, c’è qualcuno che al primo sole protegge il pupazzo con un ombrellone….domenica prossima prendo il…volo
    patricia, non lo so se è meglio subito perchè se così fosse che ti resterebbe da ricordare?

  7. emma Says:

    Succede, NY.
    Ci siamo comunque costruiti talmente tante corazze (parlo per me) che permettiamo davvero a pochi di illuminarci e poi di deluderci.
    Ma quando accade sono mazzate.

  8. melania07 Says:

    Abbagli nella vita se ne prendono e spesso sono dolori.
    Ogni volta verrebbe da dire: non ci ricasco più.
    Ma poi… quando vivi lo splendore della neve che cade, è difficile resistere alla tentazione di costruire un bel pupazzo di neve. Anche se non sai quanto durerà. E cosa ti lascerà dentro…

  9. newyorker Says:

    emma, o miva?, le mazzate d’amore so’ le più dure
    melania, il brutto è quando quei pupazzi siamo noi……

  10. animapunk Says:

    capirai, newyorker, se di solito i tuoi post hanno 50 commenti con un post come questo ne avrai 86970589484050!!!!!!

  11. newyorker Says:

    ciao animapunk, ti ringrazio del…pessimismo ma non sarà così😉

  12. emma Says:

    NY, MI VA è composta da E. e C. (quando vedi MI VA è sempre C.)
    Io sono emma, la E. appunto.
    Sì è vero.

  13. Dona Says:

    A VOLTE SUCCEDE…

    …nel piano apparentemente senza ostacoli, o in salite dalle variabili pendenze, oppure ancora in facili discese…
    …quando la mente vaga altrove, quando tutto sembra così facile, oppure ancora nonostante la preventiva attenzione…
    …quando c’e’ il buio più fitto il sole più splendente, oppure ancora una delicata pioggia che inebria…
    a volte succede…
    …succede di cadere.
    E’ una caduta destinata da tempo ma che percepiamo solo frazioni di secondo prima che accada e, in questo tempo, che come al rallentatore trascorre, l’istinto sfodera le sue difese…
    …ma nonostante tutto cadiamo.
    Un istante di disorientamento segna il passaggio ad una nuova cognizione in cui un dolore più o meno intenso ci fa sentire comunque vivi.
    L’istinto di volersi subito rialzare senza valutare prima le ferite…
    Il tempo di guardarsi attorno nella speranza di non essere visti…
    Ma il segno rimane oggi, domani ed ancora…
    … e il tempo, la consapevolezza e una mano amica accompagnano il passo fino alla prossima caduta…

    ecco qua… visto che tu da me non riesci a commentare ti becchi sti mattoni qua!
    a parte gli scherzi… spero di non essere stata troppo pesante… anche se ultimamente ho calato 13 kili🙂
    Ciao
    Dona

  14. newyorker Says:

    un post nel post Dona, grazie…..
    ps: continuo a non poterti commentare e questo mi va stretto perchè scrivi cose interessanti….ho notato che la stessa cosa mi è capitata in altri post con il tuo stesso aspetto grafico….coincidenza?

  15. NightNurse Says:

    a volte mi domando come abbia fatto a dare un po’ di bene ad una persona che non lo meritava e di cui ora mi pento, per fortuna penso che la maggior parte del bene che ho dato e che do tuttora va a persone che sono pezzi importanti e inossidabili del mio cuore e della mia vita. Mi basta questo per sentirmi felice.

  16. evacontroeva Says:

    è successo anche a me di perdere la fiducia in una persona, e a distanza di 2 anni, ancora mi rode pesantemente se penso a quello che ha fatto, a volte sembra che quel pupazzo ancora si stia sciogliendo…

  17. newyorker Says:

    nightnurse, ho sempre cercato di dare il più possibile a ragazze che si son sciolte al primo raggio dii sole ma non me ne sono mai pentito..pechè pentirsene anche se non lo meritavano? l’importante è essere sè stessi, sempre e comunque.
    ilaria, perchè serbare ancora rancore dopo due anni?

  18. NightNurse Says:

    avrei potuto spendere le mie energie in qualcosa che mi avrebbe lasciato un segno..invece nemmeno un trattino a matita è rimasto..

  19. newyorker Says:

    nightnurse, un segno te l’ha lasciato ma negativo e sono dell’idea che sono le esperienze negative le più salutari….quindi sii soddisfatta di te stessa (non mi uccidere!!!)

  20. Dona Says:

    Mi spiace tantissimo non poter avere il tuo pensiero in merito a cio’ che scrivo, ci terrei!
    Non so se in qualche maniera puoi risalire alla mia mail lasciando qui i miei commenti, fammi sapere, ev te la do’ e mi scrivi li’ in attesa di trovare l’inghippo.
    Ciao a presto
    Dona

  21. francesca Says:

    hai cambiato avatar!
    Purtroppo succede spesso…un’amicizia che si scioglie al sole come un pupazzo di neve…o un amore. ma se nevica ancora abbiamo paura di ricostruire il pupazzo, avolte, A volte ci buttiamo a capofitto

  22. xeena Says:

    E come ho potuto sbagliarmi….. forse é il mio primo pensiero.

  23. nadiaflavio Says:

    Secondo il mio parere il sole è bene che scaldi molto ed il più presto possibile in modo che chi ha tradito la tua fiducia evapori , per usare la tua metafora.
    Intanto rinevica sempre e un nuovo pupazzo riempirà le tue giornate.

    Flavio

  24. lois lane Says:

    quando moltissimo tempo fa strinsi una mano a una giacca di velluto marrone…lo capii subiro che quella mano era perfettaper la mia.
    mi piace ricordare le strette di mano..il resto è noia
    anche se poi rinevica.

  25. newyorker Says:

    ‘giorno…
    dona, scriverò al papa per un miracolo
    francesca, a volte andiamo in…settimana bianca
    xeena, ?
    flavio, negli anni’70 non nevicò per anni anche in montagna
    lois, a Roma raramente

  26. roselia Says:

    succede eccome di riporre la propria fiducia nella persona sbagliata…e a volte non rinevica per anni…

  27. xeena Says:

    Intendevo il non aver capito da sola che persona era, non tanto come ha potuto lui ma come ho potuto io a non accorgermene subito….si capisce.
    Saluto.

  28. newyorker Says:

    roselì, ma dalle tue parti la neve non manca…..
    xeena, sì, ora si capisce….ci siam sbagliati tutti spesso

  29. clio Says:

    Caro Newyorker
    è vero a volte dobbiamo solo sperare che rinevichi … io ultimamente ne ho preso un’altra di cantonata che mi ha stroncato … il primo istinto è rinunciare epr sempre a sperare ma poi quando capita è così coinvolgente che non puoi farci niente … siamo nati per soffrire!
    Clio

  30. newyorker Says:

    clio…pat pat… 😦

  31. Uyulala Says:

    Non riesco a considerare neve sciolta al sole l’amore che ho dato. La vita cambia, MI cambia, CI cambia. Ma quello che mi è sempre restato è la certezza che quando ho amato ho amato davvero.

  32. demi4jesus Says:

    io la vedo un pò diversamente… io credo che sì a un certo punto possa giungere quella “stretta di mano”, quell’intesa che può sconvolgerti la vita… ma se infine ci si ritrova con una pozza d’acqua invece che neve è forse perchè son le nostre aspettative ad essersi sciolte come neve al sole.. e forse è solo allora che comincia tutto davvero… è lì… senza niente in mano che decidiamo se restare oppure andare. se leggerci dentro o fingere di non ascoltare… se cercare di capire o ignorare… se continuare a “sognare” oppure amare…

  33. lois lane Says:

    ha ragione
    a Roma raramente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: