sette sposi per sette sorelle

48821_l.JPG 

la parola sesso era già peccato e tiravano le orecchie quasi a staccartele e con le chiavi ti bucavano la testa se non ubbidivi….

La peggiore esperienza che un bambino possa vivere, nell’età formativa per eccellenza, è andare alle scuole di primo grado o asili nido delle suore o dei preti.

Di scuole comunali vicino casa non ce n’erano quindi gioco forza volle che i miei genitori mi mandassero alla vicina scuola di suore proprio dietro l’angolo.

Ebbene, in quei cinque anni ho subito le peggiori torture fisiche e mentali della mia ormai lunga vita….

Ero in classe mista ma eravamo noi maschietti rigorosamente “separati” nella mente e nel corpo dalle femminucce e guai a pensare “quelle cose lì”.

Alla mensa, si sostava in quell’inferno fino al pomeriggio alle 17.00, passavano pietanze immangiabili tanto che ancora oggi mi è rimasta la puzza sotto il naso di certe minestre che sembravano fatte con la segatura più che con le stelline o i peperini o i quadrucci.

E poi si subivano punizioni fisiche umilianti e dolorose, molto dolorose, come quelle sopra descritte, se il pomeriggio non dormivi appoggiando la testa sul banco (figurarsi se un bambino di 5, 6, 7 anni riesce a dormire il pomeriggio e in quelle condizioni).

Per non parlare poi di quante volte ho dovuto sorbirmi il film “Marcellino pane e vino”, avete presente Fantozzi e la “Corazzata Potionki”?

Per finire, specialmente nel mese di maggio, mese mariano, eravamo costretti ad andare ogni giorno a messa nella cappella della scuola ed a partecipare a gite spaccamaroni al Divino Amore o altri santuari spaccaballe pregando e cantando senza sosta.

Insomma ci pestavano come somari e ci lavavano il cervello come fossimo stati maniaci sessuali già a quell’età….

Sono dell’idea che suore e preti dovrebbero sposarsi pur rimanendo “servitori” di Dio.

Nell’attesa, non mandate i vostri figli alle scuole di suore o preti perchè ne porteranno i segni per tutta la vita!

45 Risposte to “sette sposi per sette sorelle”

  1. Perla Says:

    E ne sei uscito vivo?

  2. newyorker Says:

    già….ce l’ho fatta cara Perla ma con quanta fatica!!!

  3. Warp9 Says:

    Sorry, ma devo dire che la mia esperienza invece è stata positiva.
    Magari sarà perché non erano proprio “preti” (ho fatto le medie in un istituto della Sacra Famiglia e loro non possono celebrare messa), magari sarà che ho avuto culo, ma sono uscito dai tre anni di scuola media con una solida istruzione alle spalle che mi ha fatto passare il primo anno di superiori praticamente vivendo di rendita.
    In più ho imparato alcuni valori che porto avanti orgoglioso ancora adesso.

    Con questo non dico che gli altri siano in torto, ma il fare di tutta l’erba un fascio non è mai costruttivo…

    Peace, Love & Happiness.🙂

  4. melania07 Says:

    Mia mamma è stata per tanti anni in un collegio di suore a Cuneo. La sua famiglia viveva a Limone e lì c’era solo la scuola elementare.
    Mia madre ne ha portato e ne porta tuttora le conseguenze. L’educazione che ha ricevuto in quegli anni è stata deleteria.
    E credo che qualcosina l’abbia trasferita anche a me…

  5. arya Says:

    io all’asilo sono andata pochissimo, quello delle suore era l’unico del paese.
    anche se ero piccolissima ho ricordi tristissimi…
    poi durante le elementari avrei dovuto andare nei pomeriggi d’estate, alla scuola di RICAMO , solo per le femmine, tranne il mese di luglio, quando andavamo al mare.
    ora, ricamare poteva anche essere piacevole, e loro erano veramente bravissime…ma per tutto il tempo, due o tre o ore…SI DOVEVA RECITARE IL ROSARIO!!!!!!…la suora recitava e noi dovevamo rispondere…O CANTARE INNI SACRI…(una sorella suonava languidamente il pianoforte)…TERRIBILE.
    io mi sentivo come MERCOLEDI’ ADDAMS al campo scout, quando la obbligavano a cantare le canzoni di DISNEY…
    ho contestato con tutte le mie forze e sono riuscita ad ottenere di restare a casa a giocare o disegnare.
    ma potevo giocare solo con i maschi, le mie amiche erano tutte LA’!
    arya-minuscola

  6. newyorker Says:

    @warp9, alle medie il bambino è già formato ed è più solido psicologicamente…e i preti sono più aperti mentalmente, quindi….
    @melania, i segni , come già scritto, li porto ancora anch’io ma per fortuna sono riuscito a non trasferili su mio figlio
    @arya minuscola, siamo d’accordo allora…che spaccamaroni le attività “ricreative”

  7. Geena Says:

    Ho fatto l’ultimo anno dell’asilo dalle suore e le elementari con una maestra ultràcattotolicaconservatrice (l’accento sulla “a” è voluto).

    In quell’ultimo anno ho subito anch’io le loro punizioni da lager e il lavaggio del cervello con i loro principi di mo ra li tà (ipocrisia?) che mi hanno accompagnato, meglio, tormentato, per alcuni anni. Poi ho detto basta al catechismo (dopo la comunione) e ho saltato a piè pari la cresima.

    Inoltre ho notato che i più “grandi” bestemmiatori (no, non li accetto!) provengono da scuole religiose, salesiani in primis…sarà un caso ?🙂

  8. Andrea Opletal Says:

    ma stà cosa ti ha fatto crescere meglio ??

  9. arwenh Says:

    il primo anno di scuola materna (o asilo) l’ho fatto dalle suore, perche’ alla pubblica non c’era posto (gia’ allora!!!).

    e’ stata un’esperienza traumatizzante. ho odiato cosi’ tanto le suore, che non ne avete idea. erano cattive, si vede che sono frustrate e hanno una vita di merda, poche di loro sanno cos’e’ la gioia, cos’e’ il gioco e la vita per un bambino. ci davano da ricamare, da fare dei piccoli giochini per i poveri, per gli orfani ecc (lavoro minorile) e se non facevamo quello che dicevano loro, ci mettevano in castigo. se sbagliavamo a fare una bambola o uno di quei giochini col legno, ci sgridavano di brutto, e spesso ci picchiavano sulle mani col bastoncino!! per non parlare del cibo: c’era una mensa orribile, davano un mangiare scadentissimo, sempre uguale, e guai a chi non mangiava! ricordo ancora adesso il pure’ col formaggino galbi dentro… vi sembrera’ una stupidata, ma io ancora adesso odio il pure’, e il formaggino galbi non l’ho MAI piu’ mangiato, neanche potuto vedere. da bambina ero piccola e gia’ introversa. c’era una bambina piu’ grande che aveva problemi in casa, era aggressiva e picchiava sempre me e mia cugina. noi lo dicevamo alla suora (che l’ha pure colta in flagrante piu’ volte) e lei ci ha sempre sgridato, diceva che noi la provocavamo e che eravamo cattive perche’ lei aveva dei problemi e noi non avevamo carita’ cristiana, o cose del genere. la sua risposta era “pregate per lei”.
    l’anno dopo, dopo 1 anno di pianti e insofferenze, mia mamma e’ riuscita a trovarmi il posto alla materna comunale… aaaah che respiro di sollievo!!!! si mangiava benissimo, le maestre erano un amore, i giochi divertenti, c’era molta liberta’, ci lasciavano disegnare, scrivere, leggere (per chi lo sapeva gia’ fare) e molto altro. era bellissimo!

    poi sulle suore avrei altri milioni di aneddoti, visto che i pomeriggi di elemntari e medie li ho passati a giocare nell’unico cortile del mio quartiere, che era nella scuola privata delle suore (che al pomeriggio lo aprivano a tutti, ma SOLO se dalle 2 alle 4 andavi a cucire e ricamare per loro, e mentre si ricamava bisognava dire un intero rosario, il padre nostro e una serie di preghiere alla madonna che gia’ nn ricordo piu’). con questo, sono una maestra nell’arte del ricamo, le preghiere le ho tosto dimenticate.

    in tutta questa mia esperienza con le suore, ne salvo solo due: suor rosa (che non poteva avere bambini e credo si sia fatta suora per quello), che adorava i bambini, ci faceva sempre giocare, ci ascoltava quando avevamo dei problemi, era una donna umana e piena di buon cuore. e suor caterina, che nonostante ce la menasse con le preghiere alla madonna, ci ha smepre difeso (a suo scapito) di fronte alle altre suore, che si divertivano a sgridare tutti e trattar male tutti.

    riguardo ai preti dico solo questa: in colonia la mia amica, andata a cercare la suora perche’ aveva le mestruazioni e stava male (a 10 anni), l’ha beccata a letto col prete…

  10. newyorker Says:

    @geena, magari se andavi alle comunali non avresti rigettato la cresima…quindi, anche tu subisci ancora condizionamenti negativi
    @andrea, dici a me? beh non credo proprio, tutt’altro!!
    @arwenh, vedo che anche tu ti porti dietro molti condizionamenti….le due suore che salvi fanno gruppo con un’altra suora che anch’io salvo nei miei ricordi, questo per far intendere che esistono comunque brave sorelle…riguardo poi all’esperienza della tua amica, posso dire che non è la sola…

  11. mantiduzza Says:

    mio padre racconta ancora delle botte dategli in testa dai preti quando era alle elementari: botte date con le nocche delle dita!!

  12. newyorker Says:

    è vero mantide, anche a me davano pugni in testa con variante della punta della chiave come fosse un pugno di ferro…..

  13. enrico/babilonia Says:

    sicuramente adesso i tempi sono cambiati. Ho frequentato qualche anno di elementari dalle suore e mi sono rivisto nella tua descrizione, compreso cinema parrocchiale e proiezione di film da taglio di vene. Oggi quella scuola esiste sempre ma le insegnanti vengono da fuori e non hanno l’abito nero lungo

  14. brigidafraioli Says:

    si, suore antipatiche cattive, avide e false!!!
    In oltre davvero PESSIME cuoche!

    (senza generalizzare eh…)

  15. laprofumiera Says:

    I miei genitori a forza di suore e preti sono diventati atei…
    Io credo proprio che uomini e donne di chiesa debbano sposarsi, fare sesso e sfogare tutte le loro turbe mentali… che altrimenti sfogano poi in altre maniere. Tanto loro non sono immuni dal desiderio – non tutti certo – ma anche tra loro ci sono i pedofili e i maniaci sessuali!

  16. enrico/babilonia Says:

    dimenticavo:
    http://www.wittgenstein.it/post/20071010_54435.html

  17. newyorker Says:

    @enrico, forse hai ragione sui tempi che son cambiati…gli insegnanti esterni se non sono suore o preti non fanno testo però….hey! qualcuno mi copia??🙂
    @brigida, qua la mano!!! ma non dovevi essere nella west coast?
    @profumiera, vero, verissimo, molte persone sono diventate atee proprio per questo….nessuno è immune dal desiderio specialmente in questi tempi moderni

  18. uneromaineaparis Says:

    no, se i preti si sposano è finita…. non è mica un “mestiere”, è una vocazione, o ce l’hai interamente o non ce l’hai affatto, il sacrificio fa parte di questa vocazione, proprio perchè non è da tutti

  19. viaggiosenzavento Says:

    io per fortuna ho fatto solo scuole pubbliche ma ci pensava mia nonna alla messa tutti i giorni e il rosario delle cinque…
    per fortuna, perchè anche suore e preti a scuola, sarebbero stati troppo per chiunque!!!

  20. ilaria Says:

    anche io dalle suore…pensa che ad un certo punto non mi volevano far fare la comunione perchè ero troppo vivace……oggi mi avrebbero consigliato ai miei genitori di darmi il Rintalin…….

  21. ilaria Says:

    scusa se l’ultima frase è sconnessa……sono stanca!

  22. xeena Says:

    Sono dell’idea anch’io: rimanete servitori di Dio e basta.

  23. Elisa Says:

    Ho fatto le elementari dalle suore. Però era tutta un’altra cosa. Maschi e femmine insieme, io avevo tutti i maestri laici (le altri classi invece no..) e la maestra era la prima a combinare tutti fidanzamenti tra quelli che si piacevano..
    Per me le elementari sono stati anni bellissimi, tranne quel giorno che la mia cara maestra mi ha messo la nota perchè parlavo.. (non sapete per dirlo a mia madre, aarg!)

  24. newyorker Says:

    @barbaraparigi, hmmmm….preti e suore di altre religioni si sposano e hanno figli pur restando preti e suore migliori…la vocazione non deve essere a tutti i costi un sacrificio a 360°, gli affetti e l’amore su questa terra fanno bene allo spirito (santo)…
    @elisasenzavento, la tua è stata un’ottima soluzione
    @ilaria, così vivace?anch’io ero una peste…7 in condotta per tutti e cinque gli anni e poi tradizione ha voluto 7 in condotta anche al liceo
    @xeena, sì, come già avviene tra i protestanti per esempio
    @elisa, bentornata! un conto è la scuola con preti e suore che “giocano” a fare i maestri o professori e un conto quella dove preti e suore fanno gli amministratori incassando rette scandalose…non so quale delle due soluzioni sia peggiore…

  25. spiritofstluis Says:

    ciao!
    mi associo a uneromaineaparis, essere preti o suore è una vocazione e non si possono scegliere “optional”.
    Però è anche vero che le scuole rette da ecclesiali a volte sono allucinanti.
    Alcuni amici mi raccontano che al 5 anno di liceo (quindi circa a 20) erano obbligati ad alzarsi in piedi e recitare la preghiera a Gesù Bambino tutte le mattine. Ma la preghiera non dovrebbe essere un esercizio di libertà?

  26. newyorker Says:

    @spiritof, ciao, benarrivato, …non dico nulla sul tuo commento perchè penso che la risposta te la sia data da solo…ciao, non perdiamoci di vista!🙂

  27. uneromaineaparis Says:

    ny, hai detto bene, di altre religioni che si basano su altri principi e li osservano, non cercano di cambiarli, se uno ha scelto qualcosa la sceglie interamente, non cerca di cambiarlo poi ad libitum… senno’ pure i monaci buddhisti per esempio possono cominciare a dire “a me ‘sta storia della non-violenza non mi sta bene, se uno mi dà un sacco di mazzate lo gorgo”… mi sa che se succedesse, ci suonerebbe strano

  28. uneromaineaparis Says:

    @spirito e NY, appunto, anche là rientriamo in un discorso contraddittorio, certo che l’esercizio della preghiera non deve essere imposto, ma questo se uno sceglie una scuola statale, e non fa la scelta della scuola condotta dai preti; se in una scuola statale imponessero la preghiera sarebbe come minimo “strano”, ma se uno scegli di studiare in una scuola di preti, come fa poi a stupirsi che lo facciano pregare? e come se uno, si iscrivesse ad un’accademia militare e si stupisse della disciplina e delle marce forzate!

  29. spiritofstluis Says:

    @ uneromaineaparis, hai ragione ma il mio ragionamento è un altro.
    Ho fatto le superiori in una scuola cattolica, ma li la preghiera era libera iniziativa degli studenti non era imposta. C’è grossa differenza, la prima mi sembra acquistare molto più significato rispetto alla seconda.😉

  30. raphaela2 Says:

    non capisco, ma cosa insegnano queste suore e questi preti se poi alla fine devono rimanere i segni nell’anima…..mah, e poi ci scandalizziamo per nulla……buona giornata NW.

  31. newyorker Says:

    @raphaela, non insegnano granchè…anche perchè spesso sono maestri/professori improvvisati….diciamo che fanno più danni che altro plagiando i ragazzi più deboli….le eliminerei le scuole di preti e suore
    @barbarà e spiritof….ad ognuno il suo mestiere ma senza fanatismi…

  32. bitunicode Says:

    ne so qualcosa anche io!!!..ahimè..
    JESUS SAVE US FROM YOUR FOLLOWERS!!!

  33. La guressa Says:

    un anno di asilo: se non mangiavo qualcosa che non mi piaceva, mi imboccavano, quanto le odiavo…

  34. clio Says:

    Ciao
    non riesco proprio a sistemarlo la mia iconetta, non so perchè viene tagliata a metà…. MAH?
    sono uno spirito inquieto …
    CLio

  35. newyorker Says:

    @bitunicode e gura…non pensavo fossimo così numerosi a essere stati dalle suore….e nessuno che racconti la sua esperienza positivamente..
    @clio, spirito inquieto, perchè sei andata a sfruguliare l’iconetta? è di nuovo cambiata, troppo forte!!

  36. Twister Says:

    Ciaoo…. Purtroppo ci sono passata pure io!!!!! Suore, alcune filippine che ostentavano un mini vocabolario d’italiano per imparara la lingua… prima di prepararci riso bianco (che lavavano sotto l’acqua corrente) e peperoncini dall’orto!!!! Per non parlare di messe e rosari!!!!!!!!!!!!!

  37. newyorker Says:

    tu quoque twister!!! che bello rivederti qui🙂

  38. Twister Says:

    è vero… sono spesso di là……….. E parlo… parlo…
    Ora, un saluto al volo….. Alcuni commenti sono inevitabili!!!!!!!!

  39. titty Says:

    anche io ho fatto le elementari dalle suore x me il peso era ogni settimana andare a messa che al lunedi ci chiedevano il vangelo figurati io non andavo mai quindi…e poi a turno ci facevano al posto del intervallo asciugare ii piatti di tutta la scuola x una settimana un incubo…!!!

  40. newyorker Says:

    titty, ragazzi, ma qui è un’ecatombe!!! ma alle scuole statali c’è andato qualcuno??? io dalle medie in su
    ps: ciao twister, a presto

  41. La guressa Says:

    O.T.: modificato post!

  42. clio Says:

    Anch’io sono andata dalle suore …. che dire!!!
    Sarà per quello che mangio e l’iconetta cambia in continuazion🙂

    Ciao
    Clio

  43. newyorker Says:

    @gura, ricevuto
    @clio, anche tu??? sta bona co’ l’icona

  44. nudaveritas1 Says:

    anche io un anno dalle suore all’asilo
    non ho molti ricordi e non credo che siano arrivate ai livelli che descrivi raccontando la tua esperienza
    ma la felicità nel cambiare scuola l’anno dopo non può che confermare che qualcosa in certi istituti non va
    per niente

    p.s. ti ho linkato dal mio blogroll

  45. animapunk Says:

    anch’io sono andata dalle suore, fino alla seconda media…forse la grande quantità di noi che è andato dalle suore dipende dal fatto che gli asili pubblici una volta non c’erano, in realtà anche oggi spesso gli istituti privati hanno orari più lunghi e flessibili, comodi per i genitori…..io devo dire che non sono stata vessata, in realtà. non c’erano messe tutti i giorni nè rosari, solo una breve preghiera al mattino prima di iniziare le lezioni…non mi hanno trattato male, no. qualche manifestazioni di ottusità sì, c’era. ma nel complesso non era accio. sono poi comunque uscita dalla chiesa e i miei figli sono andati in scuole pubbliche. sarei anch’io poi favorevole al matrimonio dei religiosi, nel vangelo e nella bibbia tra l’altro non c’è scritto niente di esplicitamente contrario

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: